Evernote, un blocco note multimediale ecco come usarlo per la didattica!

Schermata 2014-08-29 alle 15.54.53

Evernote è una delle prime app che nasce come strumento integrato tra l’ambiente cloud e gli strumenti mobili. sostanzialmente nasce come strumento che ci consente di annotare qualsiasi cosa.

La grande caratteristica di questo ambiente è il fatto che non ci siano limiti al tipo di informazione che può essere archiviato. Evernote di certo non nasce per la scuola ma ha una applicazione insostituibile in ambito scolastico.

Grazie al caratteristico ambiente cloud Evernote è utilizzabile dal web, da app per diversis istmi operativi, da tablet Android, Ipad e win8.

La versatilità di questo strumento è sorprendente perché riesce ad utilizzare tutti gli strumenti integrati nei dispositivi su cui opera. Ecco un elenco di ciò che è possibile annotare: Continue reading “Evernote, un blocco note multimediale ecco come usarlo per la didattica!” »

Approfondisci

Come usare Google Document per il cooperative learning

Schermata 2014-07-20 alle 06.53.06Il termine cloud di recente si è imposto come quello tra i più cercati in ambito informatico e soprattutto mobile.

Avere risorse ed app sulla nuvola, nonostante i rischi di sicurezza che questo comporta, è diventato un must per chi usa abilmente strumenti mobili, pc in logica multipiattaforma. Il cloud spesso viene usato per condividere risorse tra i vari dispositivi come fonte dati basilare. Tutte le app per la produttività sia per Android sia per ipad usano qualche soluzione per gestire risorse su cloud. Questo anche per via della facilità con cui ormai si è connessi alla rete.

Sono tante le soluzioni cloud sul mercato, Dropbox di certo è la prima per utilizzo e per semplicità. Di recente ho avuto modo di apprezzare molto Google Drive. Oltre a mettere a disposizione fino a 15 gigabyte di spazio on line Google drive dispone di alcune potenti applicazioni che non solo visualizzano i documenti ma ci permettono di modificarli. Ecco che, quindi, una soluzione cloud si trasforma in un vero e proprio ufficio on line con tanto di word processor, foglio elettronico e strumenti di presentazione. Continue reading “Come usare Google Document per il cooperative learning” »

Approfondisci

TeacherKit, l’app per tenere in ordine tutte le attività del docente

Schermata 2014-07-16 alle 20.04.55Si parla sempre di registro elettronico on line, si parla di pro e contro l’uso della dematerializzazione ma soprattutto se ne parlerà nei prossimi mesi in prossimità dell’inizio del nuovo anno scolastico: cartaceo o elettronico?

TeacherKit non è proprio la soluzione adottabile come standard ma fa in modo egregio molte cose che possono tornare utili. Non sostituisce ma integra. E’ un’app utilizzata da oltre un milione di insegnanti nel mondo e di certo ci sarà un motivo per questo. Il primo approccio con l’app è molto coinvolgente, si ha una grafica che rappresenta le varie classi in modo particolare.  L’accesso ad ogni classe avviene aprendo la porta della classe. Al suo interno è possibile avere le schede di ognuno degli alunni.

Continue reading “TeacherKit, l’app per tenere in ordine tutte le attività del docente” »

Approfondisci

Prezi for iPad, un’ottima app per fare una presentazione come si fa on line in modo egregio

Schermata 2014-07-16 alle 19.55.56Prezi è una di quelle applicazioni che uniscono servizi cloud ed elaborazione dei contenuti multimediali.  Il vantaggio di applicazioni del genere sta nel fatto che esse sono utilizzabili in diverse forme e da diverse tipologie di dispositivi potendo condividere un’unica fonte dati: il cloud.

Prezi è una ottima soluzione per presentazioni multimediali che non segue il criterio tipico del powerpoint. La logica di comunicazione che sta dietro è molto particolare e consente di ottenere risultati a dir poco strabilianti anche con il minimo sforzo.

la logica che sta dietro un modo nuovo di intendere  le presentazioni multimediali è insita nel superamento delle classiche slide in stile powerpoint che abbiamo visto per 20 anni. Presentazioni sempre uguali con effetti e transizioni ma sempre con la stessa logica sequenziale.

Prezi usa una logica diversa. Immagina che le nostre slide siano distese su un grande tappeto e ci chiede di costruire il percorso che dobbiamo fare per passare da una schermata all’altra. Il passaggio è rappresentato da un viaggio tra le slide che regala un effetto visivo davvero strabiliante.  Continue reading “Prezi for iPad, un’ottima app per fare una presentazione come si fa on line in modo egregio” »

Approfondisci

Flash player per Android come installarlo

Schermata 2014-06-10 alle 08.34.57Adobe Flash è una tecnologia che ha diviso l’intero mondo dei dispositivi mobili. Apple lo ha bandito sin dall’inzio perseguendo una politica commerciale volta a eliminare ogni possibile alternativa al suo monopolio per la produzione e distribuzione di app, Android lo ha supportato per un po’ di tempo ma ormai da più di un anno il plugin non appare in playstore.

Tuttavia è ancora possibile scaricare il plugin andando sul sito Adobe direttamente da tablet e cliccando sul link seguente http://helpx.adobe.com/flash-player/kb/archived-flash-player-versions.html

Continue reading “Flash player per Android come installarlo” »

Approfondisci

Airdroid, una soluzione completa per gestire tutto il tablet da web

Schermata 2014-05-14 alle 13.31.13Airdroid è l’app che tutti i dispositivi Android dovrebbero avere. E’ difficile spiegare in poche righe cosa fa Airdroid, proverò a farlo e dopo mi direte se non si tratta di una app veramente indispensabile.

Airdrop consente il completo controllo dei contenuti del nostro dispositivo Android tutto attraverso una pagina web. Attivando Airdroid e utilizzando un browser in un pc connesso in rete locale con il tablet avremo la possibilità di:

Approfondisci

Cerberus, ovvero un antifurto per android che scatta la foto al ladro

Schermata 2014-06-02 alle 09.18.56Sembra una roba da 007 ma si tratta di una ottima applicazione per Android ben congegnata al punto tale da risultare, a mio avviso, indispensabile per il nostro tablet soprattutto se personale.

Secondo alcune statistiche si calcola che ci sia una percentuale intorno al 5-6% di tablet e smartphone smarriti o semplicemente rubati. Questa percentuale sale tanto se ci si trova in luoghi molto frequentati come centri commerciali aeroporti e luoghi di divertimento. Basta una svista e ci si ritrova privati del proprio dispositivo ma soprattutto si rischia che molti dati sensibili cadano in mani altrui.  L’aspetto della sicurezza e della privacy sono senza dubbio ancora più importanti del valore stesso dell’oggetto. Le case produttrici di app non stanno a guardare quindi per primi i produttori di antivirus hanno cominciato a realizzare qualcosa che sia in grado di risolvere il problema o come minimo dissuadere il furto. Tutte le soluzioni sono combinate app + servizio web. Questa combinazione fa si che in caso di furto sia possibile rintracciare l’oggetto ed avere informazioni anche in tempo reale. Vediamo da vicino di cosa si tratta.  Continue reading “Cerberus, ovvero un antifurto per android che scatta la foto al ladro” »

Approfondisci

File manager: 3 app tra le migliori per gestire i nostri file

androidfilemanagerIl tablet Android si contraddistingue nei confronti di Ipad per la capacità di mettere a disposizione un file system nella sua forma tradizionale. File e cartelle, quindi, sono gestibili alla stessa maniera di come facciamo sul pc. Tuttavia un dispositivo mobile deve possedere funzioni che vanno al di la della classica gestione delle risorse. Non solo gestione di file  e cartelle ma anche anteprima in tempo reale, catalogazione dei file secondo i principali formati e soprattutto integrazione con il cloud e integrazione con il resto della rete locale. Tutto questo è appannaggio delle classiche app file manager. Una di queste è File expert. Una app che consente di andare oltre la classica gestione dei file e di consentire una integrazione spinta con gli strumenti cloud. File expert dispone anche di alcuni strumenti per la condivisione dei file in rete locale. Uno di questi è un webserver che rende disponibili i file su piattaforma web. Grazie a questa funzione, infatti, è possibile accedere ai file del tablet direttamente da browserr purchè il pc che lo utilizza stia in rete locale.

Continue reading “File manager: 3 app tra le migliori per gestire i nostri file” »

Approfondisci

Podcast e Android; alcune soluzioni per un servizio made in Apple

SpreakerPodcast è un termine che indica la possibilità di gestire flussi di informazioni attraverso ipod, il popolare lettore multimediale di Apple. Il termine è stato utilizzato in forma generica e ormai è perfettamente integrato in tutti i dispositivi  Apple. La popolare casa produttrice degli idevice ha pensato bene di creare un mercato on line di contenuti audio che non sono quelli musicali bensì trasmissioni televisive e radio, videolezioni e contenuti generici che chiunque può creare e mettere a disposizione anche gratuitamente. Il sistema è diventato talmente popolare che racchiude praticamente quasi tutte le trasmissioni radio della Rai e di altre emittenti che possono essere ascoltate in differita come e quando si vuole. Una delle principali funzionalità ad esempio è l’”abbonamento”. Il sistema procede a scaricare le varie puntate una volta abbonati ed inoltre provvede anche a sincronizzare i contenuti con i vari dispositivi se il download lo effettuiamo da pc o mac. Ma come possiamo usare il podcast da un dispositivo Android?

Ci sono diverse app messe a disposizione che si connettono ai distributori di podcast scaricandone i contenuti su richiesta, eccone alcuni:

Spreaker

Se c’è un’applicazione che non può mancare è proprio Spreaker, che da qualche tempo ha cominciato a diffondersi in modo prepotente anche in Italia.  L’app permette di ascoltare i podcast, sia live che in differita, navigando tra le tre schede a vostra disposizione: Near You, Popular e Your Favorite. Non manca poi la possibilità di trasmettere proprio come dal sito web, anche se manca la console che caratterizza la versione per browser. Per quanto riguarda l’interfaccia è sicuramente quella più semplice e intuitiva di questa lista, per cui vi troverete subito a vostro agio e vi orienterete senza problemi.

BeyondPod Podcast Manager

Se siete amanti dei podcast più tradizionali, quelli che non vengono creati con Spreaker ma registrati e poi inviati ad esempio ad iTunes, allora sicuramente apprezzerete BeyondPod. L’app, disponibile in unaversione di prova della durata di 7 giorni e poi acquistabile al prezzo di 5,51€, ha il vantaggio di mostrare una lista di podcast italiani molto seguiti fin dalla prima apertura fornendo poi un catalogo piuttosto completo tra cui cercare; se poi non trovate quello di vostro gradimento, nessun problema: potete ricorrere al classico feed e aggiungerlo manualmente. Purtroppo è a pagamento ma forse  ne vale la pena.

 

Approfondisci