Evernote, un blocco note multimediale ecco come usarlo per la didattica!

Schermata 2014-08-29 alle 15.54.53

Evernote è una delle prime app che nasce come strumento integrato tra l’ambiente cloud e gli strumenti mobili. sostanzialmente nasce come strumento che ci consente di annotare qualsiasi cosa.

La grande caratteristica di questo ambiente è il fatto che non ci siano limiti al tipo di informazione che può essere archiviato. Evernote di certo non nasce per la scuola ma ha una applicazione insostituibile in ambito scolastico.

Grazie al caratteristico ambiente cloud Evernote è utilizzabile dal web, da app per diversis istmi operativi, da tablet Android, Ipad e win8.

La versatilità di questo strumento è sorprendente perché riesce ad utilizzare tutti gli strumenti integrati nei dispositivi su cui opera. Ecco un elenco di ciò che è possibile annotare:

  • Testo piatto
  • Immagini allegate
  • Immagini da fotocamera con tag geografico
  • video da fotovcamera con tag geografico
  • Audio registrato
  • scrittura sotto dettatura
  • scrittura a mano libera.

La possibilità di creare più taccuini digitali unita anche alla tracciatura sia spaziale grazie ai tag GPS sia temporale  rendono questo strumento adatto agli usi più diversificati.

L’uso di Evernote è legato all’attivazione di un account on line. I dati, quindi risiedono on line in piena logica cloud. E’ possibile condividere interi taccuini o singoli contenuti con altri account.

Noi vedremo l’uso che è possibile farne a scuola.

Credo sia interessante utilizzarlo in contesti di didattica collaborativa.  La possibilità di condividere contenuti tra più account consente di creare virtualmente dei gruppi di lavoro che raccolgono ed elaborano dati di tipo diverso. Questi poi vengono analizzati e organizzati in elaborati finali.

La versatilità di Evernote fa si che gli alunni possano usarlo anche con un banale smartphone mentre sono in visita didattica, scattare foto, registrare un appunto audio, raccogliere ogni tipo di dato riesce facile e senza alcun ingombro.

Una volta rientrati dalla visita didattica i dati saranno pronti per essere elaborati in un unico contenuto anche al di fuori di Evernote.

Anche il meccanismo di sincronizzazione è abbastanza evoluto. E’ possibile fare tutto anche in modalità off line e consentire la sincronizzazione quando ci sarà connessione wifi per non sprecare traffico 3G.  E’ anche possibile chiedere di avere sempre una copia dei dati sul dispositivo in modo da ritornarci su anche senza avere connettività.

Eccovi il link al sito da cui è possibile  avviare tutte le attività compresi i download delle app