Google Chromecast, come usarlo con Android e iOS

Schermata 2014-07-21 alle 06.42.43Uno dei dispositivi più stravaganti commercializzati di recente è chromecast. Il solo nome dovrebbe suggerire esattamente ciò che fa e di certo ne sentiremo parlare per due motivi principali: il primo riguarda il fatto che a realizzarlo e commercializzarlo è Google e la sua fonte inesauribile di idee anche acquisite, il secondo riguarda ciò che fa che effettivamente non è nulla di così innovativo. Spesso l’innovazione è nulla se viene proposta da un emerito sconosciuto mentre diventa un successo se viene proposta e spesso imposta da un colosso. Chromecast è un dongle HTMI e consente di inviare ad un televisore (o ad altro dispositivo che dispone di HDMI) segnale audio e video. Grazie a questa “chiavetta” il segnale che viene inviato al televisore non ha bisogno di fili poiché viaggia attraverso la rete wifi.

È dotato di un chip con sistema Marvell 88DE3005. Questo circuito integrato include un hardware codifica VP8 ed il codec H.264. Le comunicazioni radio sono possibili grazie al Wi-Fi tipo AzureWave NH–387 che supporta 802.11b/g/n (2.4 GHz). Tale device ha 512 MB di Micron DDR3L RAM e 2 GB di memoria flash.
Ma cosa è possibile fare con Chromecast? Dimenticatevi la vera e propria sostituzione del cavo HDMI. Chromecast nasce per lo streaming audio e video, quindi non è possibile utilizzarlo con tutte le applicazioni presenti sul nostro tablet. Inoltre è un dispositivo che si adatta a più piattaforme quindi l’uso con tablet è riduttivo. Gli utilizzi che possiamo farne riguardano quindi le app per lo streaming audio – video come youtube ed altre applicazioni che man mano stanno studiando il supporto a chromecast, google chrome e varie app che man mano vengono rese disponibili.
Quindi, se usiamo applicazioni web oriente esclusivamente su browser possiamo pensare di diffonderle e proiettarle grazie a chromecast. Il vantaggio di un dispositivo del genere risiede soprattutto sull’assenza di fili e sul supporto HDTV audio e video, quindi se immaginate di usarlo come vero sostituto della connessione via cavo verrete delusi. Tuttavia se ci si fa bastare l’uso del browser anche per le app web oriente allora gli scenari di utilizzo si ampliano ben oltre il supporto al video e l’audio.  Chromecast costa 35,00 euro ed è disponibile nei negozi di informatica in Italia, quindi non è necessario acquistarlo obbligatoriamente on line

Eccovi il link diretto al microsito di Google